Avete domande?
Siamo a vostra disposizione
Liquid chromatograph LiquiFace
LiquiFace
Analizzatore di isotopi in composti specifici LC-IRMS
ll_to Content

Analisi degli isotopi di carbonio ad alte prestazioni in composti separati con cromatografia liquida

Il LiquiFace è la soluzione ideale per le applicazioni di ricerca che richiedono l'analisi degli isotopi di carbonio ad alte prestazioni di composti organici disciolti. LiquiFace offre vantaggi significativi in termini di versatilità e facilità d'uso nella spettrometria di massa del rapporto isotopico con cromatografia liquida (LC-IRMS). 

L'analisi isotopica del composto specifico di campioni acquosi mediante cromatografia liquida è altamente vantaggiosa per le classi di composti che sono termolabili o richiedono la derivatizzazione, rendendo la separazione basata su GC meno attraente. I composti polari come carboidrati, amminoacidi, alcoli, acidi organici e peptidi sono candidati ideali per LC-IRMS e la tecnica è stata impiegata con grande successo nelle applicazioni alimentari e biogeochimiche.

LiquiFace è un'interfaccia per il sistema LC per fornire la conversione online quantitativa del carbonio nei composti organici separati in CO2, seguita dall'estrazione dalla fase acquosa alla fase gassosa e dalla successiva analisi δ13C da parte del sistema IRMS. Lo strumento utilizza una "ossidazione chimica umida" che fornisce un'eccellente precisione isotopica, accuratezza e linearità. Questo livello di prestazioni significa che LiquiFace copre una gamma di tipi di campioni con una completa indipendenza dalla concentrazione del campione, rendendo la tua analisi ancora più semplice. 

Punti di forza del LiquiFace

Analisi precisa δ13C

ottenuto mediante miscelazione ottimizzata dei reagenti e ossidazione a diffusione in banda bassa attraverso il micro-reattore con scambiatore di gas a membrana ad alta efficienza 

Tempo di attività del sistema e produttività elevati

grazie ai vantaggi intrinseci dei nostri sistemi IRMS come il filamento di ionizzazione rivestito di biossido di torio altamente robusto e l'alloggiamento dell'analizzatore in acciaio inossidabile che sono sostanzialmente più robusti di altri strumenti  

Costi di esercizio ridotti

grazie all'uso di pompe peristaltiche a basso costo per un flusso costante e preciso di reagenti di reazione

Massima flessibilità nella separazione LC

e sviluppo di metodi grazie alla libertà di scegliere il sistema LC più adatto alle vostre applicazioni

LC-IRMS compound-specific isotope analyzer LiquiFace

Caratteristiche

Analisi precisa e accurata del δ13C per tutte le classi di composti

La precisione isotopica, l'accuratezza e le prestazioni di linearità sono eccezionali con il sistema LiquiFace grazie alla miscelazione ottimizzata dei reagenti con l'effluente LC prima dell'ossidazione. L'ossidazione in tempo reale e senza frazionamento attraverso il micro reattore a bassa temperatura garantisce la conversione quantitativa del carbonio organico in CO2 senza alcun compromesso del picco cromatografico. Quindi, indipendentemente dalla classe di composto che la tua ricerca comprende, puoi essere certo che LiquiFace fornirà prestazioni eccezionali. L'analisi isotopica "Bulk" δ13C di campioni acquosi (ad es. TOC) può essere eseguita utilizzando la valvola di iniezione diretta in linea e il loop del campione da 25 μl modificabile. 

Elevato tempo di attività del sistema e produttività grazie a componenti robusti

L'esecuzione dell'analisi LC-IRMS con LiquiFace offre tempi di attività del sistema e produttività del campione superiori rispetto ad altri sistemi chimici umidi. Quando è collegato a un sistema IRMS di Elementar  isoprime precisION, il sistema ha una tolleranza senza precedenti per i carichi di ossigeno in eccesso, un problema comune con i sistemi LC-IRMS. Con l'uso del persolfato di sodio come agente ossidante, un grande eccesso di ossigeno può entrare nell'IRMS e danneggiare il filamento di ionizzazione dei sistemi IRMS convenzionali. L'esclusivo rivestimento in biossido di torio del filamento di ionizzazione garantisce una durata di anni anziché mesi. Questa resistenza all'ossigeno significa che non è necessario un forno di riduzione in linea per rimuovere l'ossigeno in eccesso, riducendo i materiali di consumo e il possibile allargamento del picco. Inoltre, l'uso di un analizzatore in acciaio inossidabile anziché in alluminio si traduce in background di acqua significativamente inferiori e affidabili nel tubo di volo, un altro problema intrinseco per i sistemi LC-IRMS. Ciò riduce la possibilità di protonazione di CO2 nella sorgente ionica che compromette seriamente l'analisi dell'isotopo δ13C . 

Costi di esercizio ridotti grazie a componenti affidabili ed efficienti

A differenza di altre interfacce LC che utilizzano costosi canali di pompaggio LC per fornire i reagenti al reattore di ossidazione, LiquiFace utilizza pompe peristaltiche per erogare i reagenti in un flusso costante e preciso. Queste pompe peristaltiche sono di facile manutenzione e riparazione rispetto alle pompe LC, offrendo un basso costo. Per la massima flessibilità, le pompe peristaltiche possono pompare fino a quattro canali se sono necessari reagenti aggiuntivi. 

Massima flessibilità nella separazione LC

Il LiquiFace è progettato per interfacciarsi con qualsiasi cromatografo liquido (HPLC) o cromatografo ionico (IC) ad alte prestazioni, offrendo la massima flessibilità nella scelta del sistema di separazione LC e consentendo di scegliere una configurazione adatta per lo sviluppo del metodo. Il collegamento del LiquiFace a qualsiasi sistema di pompaggio LC o IC standard è realizzato utilizzando connessioni di unione PEEKTM a tenuta manuale.    

Dettagli prodotto

HPLC o modalità di iniezione diretta

Il LiquiFace può essere collegato a un'unità HPLC per ricevere un flusso di campione liquido da convertire in CO2. In alternativa, la pompa interna del LiquiFace può essere utilizzata per eseguire l'iniezione diretta dei campioni. Le pompe peristaltiche nel LiquiFace vengono utilizzate per erogare e miscelare i reagenti con i composti separati nell'eluente LC. L'iniezione diretta in LiquiFace significa che gli utenti possono eseguire sia l'analisi isotopica in bulk sia l'analisi specifica del composto utilizzando lo stesso sistema.

Cromatografia del picco affidabile

Il LiquiFace è stato completamente progettato pensando alla cromatografia. Una volta che il campione è separato dalla colonna LC, si ha un effetto negativo minimo dell'interfaccia sulla cromatografia. Pertanto, per separazioni particolarmente complesse, si può fare affidamento su LiquiFace per mantenere l'integrità cromatografica dei composti separati fino allo spettrometro di massa del rapporto isotopico.

Conversione del campione senza frazionamento

La conversione dell'eluente acquoso in gas campione viene eseguita in un reattore a bassa temperatura fino a 100 ° C. La conversione a bassa temperatura dell'eluente consente alla nostra interfaccia di analizzare campioni termolabili che si disintegreranno a temperature elevate. La miscela di eluente e gas campione, generata nel riscaldatore LiquiFace, viene raffreddata a temperatura ambiente e quindi separata in uno scambiatore di gas con l'eluente rimanente che va a una linea di scarico e il gas campione che passa attraverso una membrana di rimozione dell'acqua nell'IRMS.

Per la rilevazione di adulterazione del miele per motivi economici con zuccheri C3, aggiungere il sistema LC Agilent 1260 Infinity configurato per l'analisi di glucosio, fruttosio e disaccaridi costituenti.

Il detector a indice di rifrazione Agilent 1260 può essere utilizzato per analisi quantitative simultanee e rapporto isotopico.

  • Carboidrati

  • Amminoacidi

  • Materiali biologici

  • Acque fluviali e acque sotterranee

  • Acque del suolo

 

Download

Brochure
Flyer LiquiFace
inglese

Prodotti che potrebbero interessarti

Avete domande?
Siamo a vostra disposizione