Avete domande?
Siamo a vostra disposizione

Customer Spotlight: Università della Carolina del Sud

L'Università della Carolina del Sud sta utilizzando un IRMS isoprime precisION personalizzato per migliorare la sua ricerca oceanografica

La dott.ssa Annie Bourbonnais è assistente alla School of the Earth, Ocean & Environment dell'Università della Carolina del Sud, svolgendo ricerche sui processi oceanografici biogeochimici che influenzano il clima. Il suo lavoro si concentra in particolare sul ciclo dell'azoto (N) - un nutriente essenziale per tutti gli organismi che limita la produttività primaria nella maggior parte degli oceani - e spesso prevede la supervisione degli studenti con i loro esperimenti di laboratorio, mantenendo i propri strumenti e progetti di ricerca.

Logo dell'Università della Carolina del Sud

Per realizzare questa ricerca, il team della dottoressa Bourbonnais sfrutta i rapporti isotopici stabili dei pool di N reattivi come strumento primario e tracciante per studiare le trasformazioni di N in diversi ambienti marini. Lo studio delle composizioni isotopiche accoppiate (δ15N e δ18O) di nitrato (NO3-), nitrito (NO2-) o N2O è particolarmente prezioso, poiché gli atomi di O e N sono influenzati in modo diverso durante il consumo e la produzione biologica. Questo permette di separare i processi di N che si verificano in ambienti oceanici. Gli isotopomeri di N2O, la distribuzione intramolecolare di N nella molecola di N2O, vengono anche analizzati per risolvere i termini di sorgente e sink di N.   

Per facilitare questo lavoro, la Dott.ssa Bourbonnais e il suo team hanno acquisito uno spettrometro di massa per il  rapporto isotopico isotopico isoprime precisION (IRMS) di Elementar, dotato di un collettore personalizzato 11 Faraday per l'acquisizione di isotopi stabili di protossido di azoto e isotopomeri. L'array di rivelatori permette anche l'analisi isotopica simultanea di tutti i componenti comuni dell'atmosfera (O2, N2 e Ar). L'IRMS isoprime precisION è stato anche fornito con un nuovo modulo di controllo dell'ingresso (NICM) che permette alla Dott.ssa Bourbonnais di sviluppare facilmente un sistema di ingresso unico e personalizzato. Il laboratorio ha anche investito in un analizzatore elementare vario PYRO cube® e in un campionatore vario LIQUID sampler (VLS) per aumentare ulteriormente le loro capacità analitiche.

L'Università della Carolina del Sud ha utilizzato la strumentazione per misurare la composizione isotopica (δ15N) dell'azoto organico disciolto (DON) nelle acque superficiali dell'arcipelago artico canadese orientale al largo della Groenlandia, una fonte potenzialmente significativa di nutrienti per i produttori primari in una regione sensibile al clima. Nel prossimo futuro, stanno pianificando di utilizzare la strumentazione per misurare gli isotopi di azoto nei campioni di acqua di due laghi della Carolina del Sud, per esaminare le dinamiche del ciclo dell'azoto in relazione alle fioriture algali dannose. 

Fondamentale per la decisione di acquistare lo strumento da Elementar è stata la misura in cui isoprime precisION può essere personalizzato. Il laboratorio della Dott.ssa Bourbonnais ha in programma di analizzare circa 1.500 campioni all'anno utilizzando il suo esclusivo sistema purge and trap per N2O, sviluppato utilizzando il Novel Inlet Control Module (NICM) di Elementar. NICM è uno strumento per sviluppatori che fornisce un controllo personalizzato dei componenti hardware come solenoidi, loop valve, termocoppie, relè e motori passo-passo in ionOS®. Grazie all'interfaccia grafica unica per progettare metodi, lo sviluppo di questo sistema unico è stato molto semplice. 

Il nuovo modulo di controllo dell'ingresso (NICM) è stato determinante nella progettazione del mio sistema di purge and trap per N2O personalizzato interfacciato con il mio IRMS. Il NICM ha permesso di interfacciare i diversi componenti del mio sistema senza sforzo, con la sola conoscenza di base dell'elettronica o della programmazione richiesta. Anche il loro software lyticOS è di facile utilizzo.

Questo strumento altamente personalizzato assicura che il laboratorio della Dott.ssa Bourbonnais sia in grado di lavorare all'avanguardia nella sua area di ricerca e di conseguenza si prevede che la strumentazione sia di grande beneficio per le Scienze della Terra, dell'Oceano e dell'Ambiente, sostenendo anche diverse collaborazioni con oceanografi chimici, biologici e fisici, così come con i membri della facoltà di altri dipartimenti e università. 

Commentando le sue esperienze con le soluzioni di Elementar, la Dott.ssa Bourbonnnais ha detto: 

Negli anni ho utilizzato i due principali marchi IRMS, Thermo Finnigan ed Elementar. Preferisco fortemente lavorare con gli strumenti di Elementar grazie all'ottimo supporto clienti che viene fornito; gli ingegneri di Elementar sono sempre stati estremamente reattivi alle mie numerose domande tecniche su come impostare al meglio il mio sistema personalizzato.

Sicuramente acquisterò di nuovo da loro in futuro se avrò bisogno di un altro IRMS o analizzatore elementare.

Informazioni sulla Scuola della Terra, dell'Oceano e dell'Ambiente dell'Università della Carolina del Sud

L'Università della Carolina del Sud è un'università di ricerca pubblica, leader negli Stati Uniti, con oltre 200 anni di leadership accademica. La sua Scuola della Terra, dell'Oceano e dell'Ambiente è dedicata a promuovere la comprensione dei diversi ambienti della Terra e dei rapporti umani attraverso la ricerca, con più di 40 studiosi che compongono la sua facoltà.

Strumentazione installata:

isoprime precisION spettrometro di massa per il rapporto di isotopi stabili 

Novel Inlet Control Module (NICM)

vario PYRO cube® 
vario Liquid Sampler (VLS)

Indirizzo:

701 Sumter Street, 
EWS 617, 
Columbia 
SC 29208 
USA 

Dati di contatto:

Email: abourbonnais@seoe.sc.edu  

Website: www.abourbonnais.com 

 

Avete domande?
Siamo a vostra disposizione